L’illusione di Dorian Gray: il corpo tra sé ideale e sé attuale

Milano, 20 settembre 2014 – Società Umanitaria

Le cure per mantenere il corpo sano sono significative di un buon investimento sulla qualità della vita ma, se diventano un’ossessione, possono rappresentare la difficoltà di tollerare l’inevitabile cambiamento che il corpo subisce dalla nascita alla morte.

Partendo, come è nel nostro stile, dall’esperienza clinica, ci siamo confrontati sulla rappresentazione delle modificazioni del corpo (sia migliorative che peggiorative) nel mondo interno del soggetto ma anche delle persone che sono in relazione con lui.

Il metodo psicoanalitico al quale ci riferiamo utilizza l’”identificazione” quale strumento per sintonizzarsi con l’altro comprendendone bisogni ed ambivalenze per poi recuperare il proprio ruolo ed orientare l’intervento con parole ed azioni efficaci.In questa occasione, ci proponiamo di condividere il nostro modo di lavorare quando ci incontriamo per riflettere su una specifica problematica.

Le riflessioni teoriche quindi derivano sopratutto dall’esperienza clinica in cui ognuno di noi è impegnato e sono suffragate dai casi che qui presentiamo.

>>pdf-icon scarica il volantino

>>pdf-icon scarica la scheda di iscrizione